Energia Rinnovabile


Pompa di Calore

I nostri scalda acqua in pompa di calore Ariston Nuos si possono inserire nelle tecnologie a basso impatto ambientale per le sue ottime prestazioni e bassi consumi.
Il Nuos Ariston ha lo stesso funzionamento di un normale climatizzatore di casa con pompa di calore, riesce ad assorbire calore dall’ambiente con un consumo minimo di energia elettrica.
Abbinandolo ad un pannello fotovoltaico, riusciamo a scaldare l'acqua ad impatto ambientale zero.
In Nuos Ariston viene consigliato con la sostituzione dei classici bollitori a resistenza con un risparmio del 75% di corrente elettrica. Considerando le ottime prestazioni, viene preferito anche ai bollitori a gas per il minore costo di gestione e consumi. E’ possibile collocarlo in garage, cantine, lavanderie ed ambienti non riscaldati in genere.

Perché passare a Nuos? I nostri scalda acqua in pompa di calore Ariston Nuos si possono inserire nelle tecnologie a basso impatto ambientale per le sue ottime prestazioni e bassi consumi. Il Nuos Ariston ha lo stesso funzionamento di un normale climatizzatore di casa con pompa di calore, riesce ad assorbire calore dall’ambiente esterno con rendimenti superiori al 70% rispetto ad un normale scalda acqua elettrico. E' conveniente anche per la sostituzione di uno scalda acqua a gas sia in termini di risparmio energetico, sia come facilità di installazione. Non necessità di canne fumarie si può posizionare in garage, cantine, lavanderie e balcone.



Ariston Nuos

Gli scalda acqua Nuos abbinati ad un pannello fotovoltaico riescono a lavorare ad impatto ambientale zero. In Nuos Ariston dispone di svariati modelli per molteplici soluzioni da quello splittato a quello monoblocco con diversi litraggi.


Solare Termico

Nel solare termico a bassa temperatura che va ricercato il maggior potenziale di crescita e il maggior successo, nel contenimento delle emissioni dei gas serra. Recenti sviluppi tecnologici e gli studi introdotti dall'applicazione del protocollo di Kyoto sulle emissioni serra, hanno rilanciato questo tipo di tecnologia. Tale tecnologia ormai è utilizzabile con successo per la produzione di acqua calda sanitaria. Il successo del solare termico a bassa temperatura per produzione di acqua sanitaria è dovuto principalmente ai seguenti motivi:

  • Tecnologia semplice ed affidabile
  • Costi Contenuti
  • Semplicità di installazione e manutenzione.

Perchè sfruttare queste tecnologie in Italia? È un territorio notevolmente esposto alla luce solare, vista la posizione geografica ma non solo, anche la disposizione urbanistica agevola le installazione dei pannelli. I nostri impianti grazie ai materiali utilizzati e gli accorgimenti tecnici ci permettono di funzionare in completa autonomia per circa 9 mesi l’anno, fornendo acqua calda gratis agli elettrodomestici e per l’igiene personale. Installiamo pannelli prismatici o sottovuoto, sia a circolazione naturale che forzata. Eseguiamo un attento sopralluogo consigliandovi il prodotto più idoneo. Si possono installare anche su impianti idrici non predisposti senza bisogno di interventi invasivi. Le tempistiche medie per l’esecuzione del lavoro si aggirano attorno a 1/2 giorni lavorativi.




Pannello Solare Termico

Fotovoltaico e Pompa di Calore

Pompe di calore e fotovoltaico, ecco quanto convengono: Pompe di calore e fotovoltaico oggi convengono ancora di più. Ecco perchè: oltre a sfruttare tutta l’energia autoprodotta col fotovoltaico, una pompa di calore ha una propria tariffa elettrica conveniente per tutta l’elettricità acquistata dalla rete.
Le pompe di calore e fotovoltaico utilizzati per il riscaldamento avranno dunque un duplice beneficio:
l’utilizzo dell’energia fotovoltaica (gratuita dal momento in cui si ha un’impianto fv) e tariffe “calmierate” per l’acquisto di energia dalla rete elettrica grazie alla nuova tariffa .


Nasce “D1”, la nuova tariffa elettrica che regolamenterà i consumi delle pompe di calore e di altri dispositivi ad alta efficienza. Lo scopo è quello di incentivare l’ utilizzo di questa tipologia di sistemi di riscaldamento domestico, senza che i costi energetici ostacolino la diffusione di queste nuove tecnologie.
Pompe di calore e fotovoltaico possono sostituire il gas? Con le nuove tariffe sì.

L’obiettivo a cui tende la nuova tariffa è semplice: sostituire l’elettricità al gas per il riscaldamento. Come? Attraverso l’utilizzo congiunto di pompe di calore e fotovoltaico. La pompa di calore, con un piccolo “aiuto tariffario”, consente di risparmiare sui costi del gas metano e consente di sfruttare al massimo un impianto fotovoltaico installato sul tetto della propria abitazione.

Le pompe di calore sono veramente convenienti: oltre ventimila italiani, infatti, le scelgono ogni anno visto che offrono risparmi fino al 60% sui costi del riscaldamento. Si calcola che per ogni kw consumato, si ha un rendimento 4 volte maggiori rispetto alle tradizionali caldaie a gas.



 impianto solare termico

Pompe di calore e fotovoltaico converranno di più dal 2014: unendo i vantaggi della nuova tariffa elettrica con i vantaggi del fotovoltaico, la tecnologia diventa conveniente per un’ampia casistica di utilizzi. Ci si avvia verso una nuova e interessante fase legata all’uso di energie rinnovabili, con l’augurio che questa nuova tariffa possa veramente rivelarsi la quadratura del cerchio. Risparmio dei cittadini, sostenibilità ambientale e incentivo alla produzione industriale.